• Duomo Spoleto
  • Ponte delle Torri e Rocca Albornoziana
quote_openIn un momento dove la politica sembra essere distante dai cittadini, bisogna ripartire dalle idee sane e dare fiducia agli uomini che la meritano: chi può documentare il proprio impegno quotidiano nel tempo, offre una garanzia per quello che farà in futuro.quote_close

Giampiero Panfili

Interrogazione Urgente sul sistema di video-sorveglianza presso Corso Garibaldi

Articolo inserito martedì 27 gennaio 2009

Premesso che:

la Città di Spoleto, già da qualche anno, fa registrare preoccupanti episodi di criminalità e violenza, soprattutto nei quartieri del centro storico nei quali la situazione ha raggiunto soglie di esasperazione estremamente elevate;

la stessa cittadinanza ha tentato, in più occasioni, di richiamare l’attenzione delle Istituzioni sulla vivibilità di tali quartieri, arrivando anche a presentare petizioni e raccolte di firme puntualmente non ascoltate dall’Amministrazione Comunale.

già nel dicembre 2007, in occasione di un tentativo di stupro, il Capogruppo di Alleanza Nazionale, Giampiero Panfili aveva presentato una interrogazione per denunciare che il sistema di video-sorveglianza presente nella zona non risultava essere funzionante, ricevendo in risposta da parte di questa Giunta Comunale, l’assicurazione e l’impegno per una rapida risoluzione del problema e la dichiarazione che gli uffici tecnici erano già all’opera;

già in quella sede, l’Amministrazione Comunale aveva inoltre assunto l’impegno di estendere detto sistema di video-sorveglianza anche nelle aree periferiche, coinvolgendo anche le zone industriali, ultimamente scenario di furti più o meno “eclatanti”.

il 24 gennaio 2009 si è registrato un nuovo episodio di violenza nello stesso quartiere e che, anche in questa circostanza le telecamere di Corso Garibaldi non erano funzionanti;

Considerato che:

il problema della sicurezza e del monitoraggio del territorio sono elementi che non possono essere presi sotto gamba dalla Giunta Comunale;

sotto un profilo squisitamente istituzionale, l’atteggiamento della Giunta Comunale svilisce il ruolo e la funzione degli stessi consiglieri nella misura in cui vengono date risposte ad atti ufficiali del Consiglio, nelle quali vengono presi impegni che puntualmente vengono disattesi.

Ritenendo gravissimo nel merito della vicenda, che l’Amministrazione Comunale affronti con tanta leggerezza la questione della sicurezza nel proprio territorio e, nel formalismo dei rapporti tra Giunta e Consiglio, il fatto che non venga dato effettivamente seguito agli impegni che vengono assunti in sede di pubblica seduta;

Nell’esprimere il più grande rammarico e sdegno per come la Giunta intrattiene rapporti istituzionali con il Consiglio Comunale, costantemente preso in giro e depauperato delle proprie attribuzioni attraverso un atteggiamento arrogante e superficiale, il sottoscritto Capogruppo di Alleanza Nazionale Giampiero Panfili INTERROGANO la S.V.per la seconda volta e nella speranza di ottenere risposte effettive e non solo vuote dichiarazioni di intenti, per sapere:

perché il sistema di video-sorveglianza non è attualmente attivo;

in quali tempi si interverrà per risolvere il problema;

in quali tempi e con quali modalità, anche se in palese ritardo, si intende procedere per dar seguito all’intento di potenziare dette misure di video-sorveglianza estendendole nelle zone periferiche.